9. Gli scenari di Piano

Lo sviluppo della strategia di piano passa attraverso la definizione di più scenari, alternativi fra loro, fra i quali operare una attenta ponderazione, secondo indicatori funzionali ed ambientali collegati agli obiettivi di piano.

 

Opzioni strategiche per la costruzione degli scenari

Date le considerazioni riportate nei precedenti paragrafi, la costruzione degli scenari di piano deriva dalla ricombinazione di un numero limitato di opzioni strategiche relative ad alcune scelte dirimenti del piano stesso, quali in particolare:

  • la riduzione della carreggiata stradale di corso Francia a due sole corsie di marcia, in presenza dell’onda verde;
  • il declassamento di via XX Settembre e via de Amicis;
  • l’assetto definito per la nuova dorsale Nord-Sud;
  • la limitazione al traffico della tratta di via Martiri di XXX Aprile, compresa tra via Alpignano e via A.di Collegno.

Combinando fra loro le singole opzioni, è possibile definire quattro scenari di piano, denominati rispettivamente A1 ed A2 (schema A per la dorsale Nord-Sud con due distinte soluzioni per via Martiri di XXX Aprile); ovvero B1 e B2 (schema B con le medesime varianti).

La tabella che segue riporta gli interventi inclusi in ciascuno scenario. Come si osserva, molte misure risultano invarianti e sono entrate a far parte anche dello scenario di riferimento.