I collegamenti con Rivoli e Grugliasco

La continuità del costruito e del sistema viabile
Dall’analisi del territorio emerge come non ci siano nette separazioni tra i quartieri di Collegno ed i comuni limitrofi. Questa continuità, in particolare tra:

  • il quartiere Leumann-Terracorta e Rivoli ad ovest, che tuttavia si distinguono per il contrasto tra il carattere residenziale di Terracorta e il carattere industriale degli insediamenti rivolesi al confine;
  • i quartieri Leumann-Terracorta, Santa Maria, Regina Margherita, Paradiso e Grugliasco a sud;

comporta l’esigenza di una regolazione comune della viabilità.

A tal proposito l’Amministrazione Comunale segnala la necessità raccordare i sensi unici con quelli di Grugliasco anche con riferimento all’effettivo uso delle vie minori per i soli residenti.

Circa l’uso delle strade, dalle segnalazioni dei residenti emerge che:

  • Per le connessioni est-ovest, la viabilità interna del quartiere Terracorta viene impiegata da flussi di attraversamento come alternativa a Corso Francia. Queste segnalazioni si riferiscono in particolare a Via Bardonecchia e Via Moncenisio.
  • Per le connessioni con il Comune di Grugliasco ed i quartieri di Leumann-Terracorta e Santa Maria, particolarmente intensi appaiono i flussi su Via Fiume, Via Piave e Via Andrea Costa

 

Una maggior connessione
A fronte degli elementi sin qui illustrati, il piano dovrà operare su diversi aspetti:

  • rivedere la classificazione funzionale della rete con particolare riferimento ai punti di connessione con Rivoli e Grugliasco;
  • quantificare gli effettivi flussi di attraversamento sulla viabilità secondaria;
  • permettere di identificare gli assi su cui convogliare adeguatamente il traffico di attraversamento;
  • in occasione del trasferimento della scuola “Matteotti” da Via Crimea a Via Vandalino, riorganizzare l’uso degli spazi tra cui quelli dedicati alla mobilità dolce e quelli dedicati alla sosta.