Incidentalità stradale

L’analisi dell’incidentalità stradale è basata sui dati dell’ultimo triennio (2014-2016) e raccolti da ISTAT mediante rilevazioni mensili su tutto il territorio nazionale degli incidenti che hanno causato lesioni alle persone coinvolte (feriti o morti entro il trentesimo giorno dal sinistro).

La base dati così ottenuta consente di identificare:

  • la data e l’ora dell’incidente;
  • la natura e la causa;
  • il numero di veicoli coinvolti per tipologia (pedone, bici, moto, autovettura, mezzo pesante);
  • la localizzazione del sinistro (via e numero civico o denominazione delle due vie che individuano l’incrocio).

 

Nel corso del triennio 2014-2016 sono stati rilevati complessivamente 444 incidenti occorsi sul territorio comunale di Collegno, comprendenti i sinistri rilevati da tutte le forze dell’ordine sulla rete comunale ed extracomunale.

 

Confronto con i comuni limitrofi

 

 

Andamento temporale
Nel triennio di riferimento, il numero massimo di incidenti è riscontrabile nell’anno 2014 (157 sinistri), mentre valori più bassi si hanno negli anni successivi con 145 incidenti nel 2015 e 142 nel 2016.

Il numero di persone ferite evidenzia un andamento differente, con minimo nell’anno 2015 (238 persone ferite) e massimo nel 2016 (240 feriti).

 

La distribuzione oraria nel periodo di riferimento mostra un massimo nell’ ora di punta del pomeriggio (49 incidenti nei tre anni tra le 17:00 e le 18:00).

 

 

Localizzazione
Durante il triennio di riferimento il 57% dei casi gli incidenti sono avvenuti in ambito urbano; in essi si è registrato il 54% del numero complessivo di feriti.
In ambito extraurbano gli incidenti sono localizzati prevalentemente non in corrispondenza delle intersezioni; in ambito urbano sono stati rilevati invece circa la metà dei sinistri presso incroci.